Perdita di peso da giardia, Giardia - Istituto Superiore di SanitÃ


La giardia che causa problemi di salute nell'uomo viene definita Giardia intestinalis o lamblia o duodenalis. Si tratta di una zoonosi che si trasmette per via oro-fecale: una volta entrata nell'organismo, la giardia provoca diarrea e disidratazione. Questa forma viene definita cistica, per la forma sferica e per le pareti spesse che la caratterizzano. La forma a goccia della giardia ha 2 o 4 nuclei e altrettanti flagelli come sottili capelli che, ruotando in modo elicoidale, fanno muovere il parassita.

Articoli correlati: Giardiasi Definizione La giardiasi è una malattia parassitaria causata dal protozoo Giardia lamblia noto anche come G. Questi microrganismi flagellati si attaccano in modo deciso alla mucosa del duodeno e del tratto superiore dell' intestino tenuedove moltiplicano per scissione binaria e danno origine ad un processo infiammatorio.

obesità perdita di peso

Le cisti di Giardia vengono eliminate con le feci e trasmesse per via oro-fecale. Pertanto, il contagio avviene mediante l'ingestione di acqua e alimenti contaminati, specie nei climi caldi e laddove le condizioni igieniche risultano precarie.

Le cisti resistono nell'ambiente, rimangono vitali sulla superficie dell'acqua e sono resistenti ai livelli usuali di clorazione.

libisco ti fa perdere peso

Il periodo di incubazione della giardiasi, in genere, è di settimane. Nelle feci non sono presenti né muconé sangue. Talvolta, si manifestano febbrebrividi e cefalea.

consigli per la perdita di peso per i principianti obesi

Occasionalmente, la malattia porta a steatorreadebilitazione e atrofia della mucosa intestinale. La diagnosi si basa sull'identificazione del parassita nelle feci o sulla determinazione immunoenzimatica delle Ig specifiche. Il trattamento delle infezioni sintomatiche prevede la prescrizione di metronidazolotinidazolo, nitazoxanide o, durante la gravidanzaparomomicina. La prevenzione della giardiasi richiede il rispetto di norme igieniche elementari, come lavarsi le mani dopo essersi recati in bagno e prima di manipolare gli alimenti.