Perdere peso ted talk.


Quando l'ho chiesto ai miei compagni, mi hanno detto: vergognoso, spaventoso, malsano, brutto.

perdere peso ted talk

Purtroppo, molti tra i presenti forse condividono queste associazioni con la parola "grasso". Voglio dire, è questo che ci hanno detto per tutta la vita.

Pubblicità come questa hanno inculcato la paura di essere grassi in tutti noi. Negli anni centrali delle elementari sentivo la pressione sociale a perdere peso perché ero più paffuta delle mie amiche. Ma fu in quinta elementare che cominciai ad essere inondata da tanti messaggi su quanto fosse sbagliata ogni singola parte del mio corpo. In terza media e prima superiore soffrii di un disturbo alimentare.

Con l'aiuto di specialisti, familiari e amici, riuscii a superare il mio disturbo alimentare.

Dean Ornish: La guarigione attraverso la dieta

In terza superiore ascoltai un episodio del mio podcast preferito, "This American Life". Il titolo era: "Dimmi che sono grasso". Mi fece pensare al sovrappeso come a un'etichetta e a un'identità che sono state associate alla vergogna, ma non come qualcosa di vergognoso di per sé.

Una volta introdotta alla strana idea che essere grassi fosse okay, un'idea di cui ero stata privata tutta la mia vita, ne volevo sapere di più. Iniziai a ricercare la body positivity e scoprii The Body Positive, un'organizzazione che aiuta a sviluppare un amor proprio sereno ed equilibrato e una relazione con il proprio corpo perdere peso ted talk ad amore, perdono e umorismo.

Abbiamo tutti bisogno di questo. Quei due giorni cambiarono la mia vita. Mi introdussero a due idee, semplici ma rivoluzionarie. La prima: odiare il mio corpo non deve essere la regola. Cioè, davvero? Risate E la seconda: essere grassi non è una cosa brutta.

Proprio come alcuni nascono con i capelli chiari o scuri, e alcuni sono bassi, mentre altri alti, alcuni sono magri, altri grassi. Ma siamo circondati da una cultura della dieta che glorifica la magrezza e demonizza la grassezza.

Oggi analizziamo il passaggio dal culto della dieta alla grassofobia. Parleremo di come la società sia giunta a stigmatizzare i grassi, e gli effetti dannosi della stigmatizzazione.

E parleremo di una soluzione a questo problema: la body positivity. Fin dall'infanzia, siamo inondati da messaggi sulla cosiddetta "epidemia dell'obesità". I messaggi mediatici ci hanno portato a credere che le "persone obese" non sono in salute e che ognuno ha il controllo completo del proprio peso. Sentiamo parlare del drastico aumento dell'obesità negli ultimi decenni, ma in parte è perché nel l'Istituto Nazionale della Salute ha abbassato la soglia per considerare le persone obese.

Ma ci sono molte controversie sulle diete, e anche su questo indice.

Dean Ornish: Dean Ornish: La guarigione attraverso la dieta | TED Talk

E poi ci vergogniamo di mangiare e ricominciamo a privarci del cibo. Le diete sono infatti più dannose di ogni forma di "obesità" di per sé.

perdere peso ted talk

Come ci chiede Glenn Gaesser, fisiologo dell'esercizio fisico, "È l'obesità a causare la malattia, o è il fatto che le persone provano a diventare non obese?

Ma l'IMC non è stato creato come una misura della salute. I suoi interessi includevano statistica, sociologia, astronomia I suoi partecipanti erano tutti francesi o scozzesi altolocati, una piccola sezione della popolazione. Scelse le due variabili, altezza e peso, in modo completamente arbitrario.

  • - Директор, - сказал Джабба, - Энсей Танкадо владеет.
  • Танкадо задыхался, явно una nina? -.
  • La curcumina fa bene alla perdita di peso
  • Batteria bruciagrassi
  • Ronzio di perdita di peso
  • Bevanda facile per perdere peso

Quetelet non intendeva usare l'IMC come misura della salute: piuttosto, era solo una statistica di un piccolo gruppo di europei, bianchi e altolocati, dell'Ottocento.

Nel Novecento, gli eugenisti usarono l'IMC per giustificare la superiorità delle caratteristiche fisiche dei bianchi. Ma l'IMC è considerato lo standard di riferimento per misurare la salute, ed è diventato uno strumento che mira alle persone grasse, specialmente quelle di colore, sotto forma di pregiudizi rispetto alla taglia e grassofobia.

Queste fobie e discriminazioni asseriscono che tutti dovremmo avere la stessa taglia, che è un concetto ridicolo: pensate se dicessimo di dover avere lo stesso colore di capelli, o la stessa lunghezza del braccio.

perdere peso ted talk

La società capitalista si è approfittata dell'equazione tra peso e salute formulata dall'industria medica. Un magro potrebbe fumare venti sigarette al giorno o non avere una dieta equilibrata. Ma non riceverebbe le stesse critiche sulla sua salute di una persona sovrappeso.

Studi hanno mostrato che contano le abitudini, non il peso. Abitudini, non peso.

Chris Anderson: How web video powers global innovation | TED Talk | Ted talks, Ted, Teaching

Ma chi è grasso sostiene la pressione di essere etichettato come "non sano", "fuori controllo", e "moralmente degenerato". Qui la fobia del sovrappeso diventa una questione di giustizia.

perdere peso ted talk

Era molto attiva, ma continuava a respirare con difficoltà, e andava al Pronto Soccorso ogni volta che aveva i suoi frequenti attacchi. Finalmente, all'età di 23 anni, dopo un'altra visita al Pronto Perdere peso ted talk, i medici le fecero una TAC e trovarono un tumore al tubo bronchiale.

Negli ultimi sei anni i medici di Rebecca avevano ignorato i sintomi per concentrarsi sul suo peso. Ed a causa di questo le hanno dovuto asportare l'intero perdere peso ted talk sinistro. Rebecca non è l'unica. Viviamo in un mondo in cui chi è grasso viene ignorato dai medici.

  1. Perdita di peso north hills pa

Questo è un mondo che sta implorando un cambiamento. E qui entra in gioco la body positivity. Sonya Renee Taylor definisce "amor proprio radicale" come "la nostra sensazione interiore di essere degni e adeguati".

Per me, la body positivity è amor proprio radicale. È amore incondizionato e apprezzamento per il mio corpo.

È lottare per vivere in un mondo senza cultura della dieta e grassofobia. Grazie a The Body Positive ho capito profondamente i pregiudizi sulla taglia e la grassofobia e sono arrivata al punto di amare il mio corpo incondizionatamente.

Non significa che mi piace sempre: amo la mia famiglia incondizionatamente, ma ci litigo in continuazione Allo stesso modo, amo il mio corpo e a volte ho dei momenti negativi al riguardo. Il punto è: non riservo amore per il mio corpo a condizione che debba essere magro.

Come buon proposito per il nuovo anno, ho smesso di stare a dieta, di preoccuparmi del mio peso, ed ho imparato a mangiare con consapevolezza. Ora mangio ogni volta che ho fame, e ho perso 4,5 kg. Questa sono io a 13 anni, quando ho cominciato la mia prima dieta.

Ho lavorato su queste questioni e sono giunta a un solido amore, libera dalla paura. Quali istituzioni mi hanno condizionato a sentirmi in questo modo?

Ricordo a me stessa che, come disse Audre Lorde, "Amare me stessa non è auto-indulgenza, è auto-conservazione, e questo è un atto di guerra politica. Ogni volta che entro in una mensa, sento qualcuno parlare dei "dieci chili delle matricole" o di come non possano mangiare il dolce perché "temono di ingrassare". Ma è grazie alla body positivity che posso dare un vero nome alla cultura della dieta e lotto per riportarci all'amor proprio radicale.

Siccome vedo il mio corpo in modo positivo, sono liberata! Sono molto più capace di impegnarmi nei miei studi, nel mio attivismo, nelle mie amicizie, nella mia famiglia, ora che non penso ai vestiti che posso o non posso mettermi o ai cibi che posso o non posso mangiare. E amando me stessa, ho più amore per gli come perdere il grasso della pancia nhs. Si parla di amare sé stessi come qualcosa da ottenere in futuro, quando saremo vecchi, grigi e in pensione.

Ma perché dobbiamo aspettare fino a quel giorno? Da bambini, ci amavamo senza ripensamenti. Possiamo tornare a quell'amor proprio radicale, e possiamo farlo adesso.